Marketing

Cos’è lo Storytelling? Come si fa?

Lo storytelling non è altro che la narrazione di una storia.

E cosa centra con il marketing? In questo articolo ve lo spieghiamo.

Lo storytelling nel marketing è usato come strumento di comunicazione per attirare l’attenzione del pubblico raccontando una storia e coinvolgendo il pubblico trasmettendo emozioni e punti di vista, permettendo così al pubblico di immedesimarsi nella storia.

Quali sono i vantaggi dello storytelling?

Innanzitutto, alla base dello storytelling c’è la fidelizzazione del cliente, nuovo oppure che ha già acquistato un vostro prodotto o già usufruito dei vostri servizi, poiché attraverso esso si riesce a trasmettere al cliente un maggiore senso di affidabilità facendolo sentire parte della vostra azienda.

Lo storytelling inoltre può sicuramente incrementare le vendite, aumentare le visite del vostro sito web o del vostro blog, rafforzare la percezione del vostro prodotto o dei vostri servizi e far crescere così la popolarità della vostra azienda e del vostro brand.

Lo storytelling, però, non è così facile come sembra. Bisogna stare attenti alla trama della storia e al modo in cui la si racconta.

Tuttavia ci sono cinque importanti elementi da tenere a mente per strutturare lo storytelling in modo che sia efficace.

  1. Obbiettivi: la prima cosa da fare è trovare l’obiettivo finale a cui si ambisce creando uno storytelling e decidere l’oggetto e la trama di esso.
  2. Tone of Voice: definite il Tone of Voice, ovvero il tono con cui si vuole comunicare con il pubblico, è un altro elemento molto importante. Se l’azienda ha sempre mantenuto un tono istituzionale bisogna mantenere lo stesso tono anche durante lo storytelling per coerenza.
  3. Dettagli: una cosa importante per un corretto storytelling è dare molta importanza ai dettagli nella storia. Bisogna essere in grado di catturare l’attenzione di chi legge e mantenere l’attenzione alta per l’intera durata del racconto. Bisogna inoltre rendere partecipe il pubblico coinvolgendolo anche nel lato emozionale, descrivendo nei dettagli tutti i particolari utilizzando anche tutti i cinque sensi.
  4. Target: definire il target è di fondamentale importanza, prima di scrivere uno storytelling bisogna fissare il tipo di target a cui sarà rivolto e porsi delle domande come ad esempio: chi sarà il pubblico finale? Che tipo di clientela ha la mia azienda? Qual è il mio obbiettivo finale?
  5. Semplicità: come ultima cosa non dimentichiamoci che dobbiamo creare uno storytelling semplice in modo che venga capito e condiviso da tutti. Al giorno d’oggi la semplicità è vista come verità, più uno storytelling sarà semplice, più il pubblico lo vedrà come un racconto vero.

Hai bisogno di aiuto per creare il tuo Storytelling? Contattaci!