Come scegliere gli Hashtag corretti?

Sono facili da usare, ma come scegliere gli hashtag corretti e usarli al meglio?

Come possiamo fare per sfruttarli nella maniera più corretta per il nostro business?

Gli Hashtag danno una categoria alla nostra foto. Chi cerca #sea, lo fa appunto per cercare foto di mare. Inserendo l’Hashtag adatto, facciamo in modo che la nostra foto possa essere vista da quante più persone interessate.

Ma gli Hashtag sono tantissimi, come facciamo a capire quale usare?

Non esiste un metodo generale adatto a tutti, ma ci sono dei consigli che se seguiti portano a degli ottimi risultati.

Su Instagram si possono mettere fino a 30 Hashtag; il consiglio è di bilanciare quelli più famosi ed usati e quelli un po’ più di nicchia.

Possiamo dividerli in 5 categorie: super popolari, popolari, poco diffusi, di nicchia e personali.

I super diffusi sono quelli che superano il milione di risultati. È consigliato non usarne più di 1 o 2, in quanto essendo molto inflazionati si rischia di far perdere la nostra nella marea di foto che fanno altrettanto uso di quell’Hashtag. Un esempio può essere #marketing.

Quelli popolari hanno tra 100.000 e 1 milione di risultati. Qui possiamo usarne qualcuno in più, ma hanno lo stesso problema di “sovraffollamento” della categoria precedente. Meglio, quindi, se gli Hashtag sono più vicini ai 100.00 risultati. Questi vanno usati per settorializzare la nostra foto, ad esempio #webmarkering.

I poco diffusi vanno invece dai 10.000 ai 100.000, ed essendo meno diffusi possiamo anche arrivare ad usarne fino a 10. Servono per andare ancora più nello specifico rispetto alla categoria precedente. Se ad esempio ci riferiamo ad un B2B, possiamo usare #aziende (che ha circa 100.000 risultati)

Gli Hashtag di nicchia invece hanno poca visibilità, ma proprio per questo chi li visualizza è interessato a quello che cerca e trova. Solitamente sono tra i 10.000 e i 2.000 risultati.

È consigliato poi inserire un “Hashtag personalizzato”. Non serve molto a livello di visualizzazioni, ma più per creare brand awareness, e se un cliente posta una foto, magari con un nostro prodotto, può usarlo per creare interazioni con noi.

Non sai come scegliere gli hashtag corretti? Hai bisogno di aiuto per i tuoi socialContattaci!

Condividi questo articolo su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest