Marketing

CROWDFUNDING: quando l’unione fa la forza.

Questo termine inglese, forse di difficile pronuncia ai più, non significa altro che “finanziamento di massa, finanziamento collettivo”. Formato letteralmente da Crowd, “folla”, e Funding, “finanziamento”, fa riferimento, in senso ampio, ad un processo collaborativo di un gruppo di persone che impiega il proprio denaro, versato in un fondo comune tramite un sito internet (un portale o una piattaforma), per sostenere gli sforzi (economici in primis, ma anche sociali, culturali, tecnologici ecc.) di altre persone e/o organizzazioni. Il concetto di base quindi è molto semplice: ho un’idea, voglio che questa idea diventi realtà, per farla diventare realtà ho bisogno di denaro, non ho questo denaro a disposizione e non ho nemmeno la possibilità di rivolgermi ad istituti di finanziamento convenzionali, cosa faccio quindi? Mi rivolgo direttamente al pubblico: se una persona investe nel mio progetto 100, io di conseguenza ho 100, ma se 100 persone investono 5 nella mia idea, allora io ho 500!

Questo banale esempio è utile semplicemente per capire meglio il significato del crowdfunding, tuttavia l’argomento, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto un’espansione notevole e tutt’oggi nascono di continuo nuove forme di finanziamento collettivo e nuovi modelli per sostenere progetti e idee innovativi. È importante ricordare inoltre che non si tratta solamente di finanziamenti per start-up o imprese esistenti, finalizzati cioè alla nascita e allo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, e quindi a scopo di lucro, ma anche di finanziamenti che di fatto sono delle vere e proprie donazioni per sostenere una determinata causa o iniziativa senza ricevere nulla in cambio. Questo modello prende il nome di “donation based”, cioè basato appunto su una donazione.

A tal proposito cogliamo l’occasione per elencare i principali modelli di crowdfunding, i quali si distinguono l’uno dall’altro in base alla finalità per la quale si raccolgono le risorse finanziarie, oppure a seconda della remunerazione prevista per i finanziatori del web. Avremo quindi, oltre il “donation based”:

  • Il modello “reward based”, che prevede, in cambio di una donazione in denaro, una ricompensa non monetaria, come ad esempio un premio o un riconoscimento pubblico;
  • Il modello “lending based” detto anche “peer to peer lending”, basato sui microprestiti a persone o imprese, talvolta in maniera reciproca, ad un tasso di interesse prestabilito;
  • Il modello “equity based” che di fatto è caratterizzato da una partecipazione al capitale sociale dell’impresa: in questo caso, la “ricompensa” per il finanziamento è rappresentata dal complesso di diritti patrimoniali e amministrativi che derivano dalla partecipazione stessa nell’impresa.

Questi sono solamente esemplificativi e non esauriscono di certo l’insieme delle forme di crowdfunding esistenti a livello mondiale (ad esempio oggi sta prendendo piede il nuovo modello “royalty based” nel quale si finanzia una determinata iniziativa ricevendo in cambio una parte dei profitti).

Ciò che però in particolare la nostra azienda Canella Business mette a disposizione dei suoi clienti è un servizio di crowdfunding caratterizzato dalla possibilità per gli interessati di pre-ordinare un determinato prodotto usufruendo dei cosiddetti “Early Birds”, che altro non sono che degli sconti e/o delle offerte speciali messi in atto durante la campagna di crowdfunding. In altre parole, un’impresa che vuole lanciare un prodotto nuovo o una start-up che sia intenzionata ad inserirsi nel mercato con un prodotto innovativo, propone un prezzo vantaggioso in pre-ordine per i primi clienti, in modo da creare un fondo per finanziare una produzione maggiore del prodotto stesso che verrà messo in vendita ad un prezzo però più alto una volta terminata la campagna di crowdfunding. Con questo modello quindi vi è un vantaggio per tutti: i “piccoli” finanziatori avranno la possibilità di ricevere il prodotto in anticipo ad un prezzo scontato (anche del 60-70%) mentre l’azienda produttrice ha la possibilità di raggiungere con una discreta velocità un buon numero di ordini e quindi di risorse finanziarie necessarie per lanciare una produzione di massa del prodotto.

Contattaci per avere maggiori informazioni su una campagna di Crowdfunding!