Novità Twitter gennaio 2023

L’anno nuovo è arrivato anche per i social, vediamo cosa porta! Oggi facciamo un po’ il punto e vediamo assieme le novità di Twitter per questo gennaio 2023.

L’anno scorso abbiamo visto l’arrivo delle spunte blu a pagamento, cosa che ha creato non poche discussioni principalmente dal punto di vista delle fake news. Infatti, se prima la spunta blu dava la certezza che chi scriveva era una persona importante e affidabile, con questo cambiamento alcune persone hanno cambiato il proprio nickname in uno simile a quello di personalità importanti di vari ambiti, diffondendo false informazioni (anche per mostrare la criticità del cambiamento del social).
Twitter ha deciso quindi di portare qualche cambiamento in questa direzione. Ha aggiunto due nuove spunte, quella grigia (per personalità legate alla politica) e quella oro (per le aziende certificate da Twitter). Inoltre, ha deciso di dare alle aziende certificate un ulteriore modo di differenziarsi da eventuali truffatori, dando loro la possibilità di usare una foto profilo quadrata.

Per gli utenti premium ha invece dato la possibilità di utilizzare foto profilo esagonali se in possesso di NFT.

Blue for Business (così si chiama il programma di Twitter per tutelare le aziende) darà anche la possibilità di affiliare i dipendenti. Questo darà loro un ulteriore badge di fianco al nome, con l’icona dell’azienda per cui lavorano.

A breve arriverà la possibilità di scrivere tweet più lunghi (che verranno mostrati fino alla lunghezza massima attuale, con l’aggiunta del tasto “mostra altro”). Cambierà inoltre l’interfaccia quando si salverà un tweet, rendendo più visibile l’icona dopo averlo salvato. Secondo Musk questo cambiamento potrebbe portare maggiori interazioni tra gli utenti, ma potrebbe avere anche ottimi riscontri dal punto di vista delle aziende che sponsorizzano su questo social i propri prodotti.

Questi sono gli aggiornamenti sulle novità di Twitter per questo gennaio 2023, ma se hai bisogno di una mano con la gestione dei social, contattaci!

Condividi questo articolo su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest